Log in

Centro polifunzionale Papaveri Rossi

Centro Polifunzionale per Migranti  “Papaveri Rossi”

Il Centro è uno spazio di ascolto rivolto a tutti gli immigrati soggiornanti sul territorio di Perugia, in particolar modo ai richiedenti asilo e Rifugiati inseriti nei progetti di accoglienza, che necessitano di informazioni e consulenze specifiche in materia giuridica, previdenziale, occupazionale, formativa, socio-sanitaria. Fornisce informazioni e assistenza sui principali diritti civili e sulle procedure in materia di diritto dell’immigrazione. Offre un servizio di mediazione linguistico-culturale attraverso mediatori culturali afferenti a diverse aree geografiche, che svolgono attività di interpretariato, traduzione di documenti, mediazione linguistico culturale in ambito socio-sanitario, psico-sociale, scolastico, legale, previdenziale e lavorativo.

Il progetto prevede sportelli di consulenza ed assistenza per la popolazione immigrata. Attraverso l’attività realizzata dagli sportello si vuole sostenere ed assistere il processo di inserimento sociale e lavorativo della popolazione immigrata.

Nel dettaglio le attività dello sportello di mediazione e sostegno attivo nella ricerca del lavoro si espletano:

-      stretta collaborazione con il Centro per l’impiego nell’obbiettivo di ottimizzare i servizi offerti ai cittadini stranieri in materia di lavoro, con lo scopo di contribuire ad una effettiva integrazione e nella promozione della solidarietà sociale;

-      progetti integrati con l’Ufficio di Cittadinanza e il S.A.L per intervenire su casi particolarmente gravi che necessitano di un supporto per l’inserimento lavorativo;

-      specifiche iniziative volte a monitorare ed eventualmente a far emergere dalla irregolarità il lavoro soprattutto femminile che, nel settore dell’assistenza domiciliare con residenza, occupa un numero sempre più elevato di cittadine straniere;

-      analisi curriculare;

-      bilancio di competenze;

-      informazione sui corsi di formazione professionale;

-      relazioni con associazioni di categoria, con sindacati, imprese e famiglie;

-      coordinamento con i servizi vari dei comuni del territorio ed in particolare con i soggetti che lavorano nel settore immigrazione

-      accompagnamento ai colloqui.

Gli obiettivi perseguiti sono:

Sviluppo di una rete di servizi efficiente che faciliti l’integrazione lavorativa degli immigrati residenti attraverso il coordinamento continuato e costante con Centro per l’Impiego.

Incremento della collaborazione con il S.A.L e l’ufficio di cittadinanza a supporto di quegli utenti, in grave situazione di disagio economico, il cui inserimento lavorativo è reso particolarmente complesso dalle condizioni di disagio sociale e culturale in cui versano.

Conoscenza attenta e particolareggiata delle esigenze lavorative del territorio al fine di indirizzare l’utenza straniera verso settori in espansione.

Promuovere l’attività formativa attraverso la ricerca attenta di una offerta funzionale all’inserimento lavorativo e gestibile, come tempi e modalità, da un’utenza dalle esigenze complesse come quella straniera

Costante rapporto con le realtà del territorio che svolgono consulenza legale e guida ai servizi al fine di ottimizzare gli interventi e rispondere, in maniera efficace, alla domanda di lavoro dell’utenza straniera, domanda che, alla luce della nuova legislazione, vede il possesso di un contratto di lavoro mezzo indispensabile al rinnovo del permesso di soggiorno .

Monitorare il fenomeno migratorio e le tipologie di lavoro ad esso legate dando una visione più ampia delle sue caratteristiche e delle sue evoluzioni per poter meglio attuare strategie di intervento che combattano forme di esclusione sociale e di lavoro precario ed irregolare, con particolare riferimento all’area del lavoro domestico

Divenire punto di riferimento sia delle aziende che delle famiglie che cercano personale attraverso la visione di una vasta banca dati.

 

I risultati attesi dall’intervento sono:

Facilitare l’integrazione lavorativa degli immigrati residenti nei comuni dell’ambito 8 e gestirne la flessibilità che negli ultimi anni ha caratterizzato il mercato del lavoro italiano. Informare e guidare  il cittadino straniero attraverso la rete dei servizi al lavoro del territorio per potenziarne la funzionalità. Sviluppare strategie comuni con il SAL e il Centro per l’Impiego attraverso azioni di sostegno mirate ed individualizzate per aumentare l’occupabilità della cittadinanza straniera ponendo attenzione alle esigenze particolari che la condizione di immigrato richiede.

Consolidare il ruolo non solo di riferimento e informazioni sul mondo del lavoro che nel corso di questi anni ha assunto lo sportello di mediazione, ma favorire anche quel momento di confronto sulla propria esperienza migratoria che spesso è avvenuto presso le nostre sedi.

Monitorare in particolare il vasto numero di cittadini impiegati nel lavoro domestico al fine di trovare una modalità di gestione di un lavoro per sua stessa natura precario. 

Periodo di svolgimento: 2003 – 2007

Altro in questa categoria: « NANSEN SPRAR FOLIGNO »

Felicità è partecipazione

 

La libertà non consiste banalmente nel fare ciò che si vuole, ma nasce dall’aggregazione tra gli individui, sorge quando ci si sente soggetti attivi nelle decisioni.

Log in or Sign up

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database