Log in

ARCI UMBRIA COFINANZIA UN MASTER IN ETICA, ECONOMIA E MANAGEMENT

ARCI UMBRIA cofinanzia un Master che promuove la formazione di un management etico per la crescita delle imprese.

VENTI POSTI A DISPOSIZIONE E 15 BORSE DI STUDIO - ISCRIZIONI APERTE FINO AL 10 MARZO 2019

L'Università degli Studi di Perugia ha dato il via all'innovativo Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso”, realizzato dal
Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione in collaborazione con SviluppUmbria, Scai, Officina Sociale Umbra e
con la collaborazione scientifica della Fondazione Lavoroperlapersona.

Un master che promuove la formazione di un management etico per la crescita delle imprese, ponendo al centro delle dinamiche aziendali la realizzazione della Persona in tutte le sue dimensioni, la creazione di valore condiviso e la promozione della responsabilità sociale. Si è soliti pensare a Filosofia ed Etica come a concetti astratti, dobbiamo abituarci invece a considerarle come necessario fondamento della società civile, delle azioni di governo e dei processi economici in grado di garantire un adeguato benessere all’individuo. Un benessere che sia reale, non solo sulla carta e non solo perché è giusto, ma perché l’esperienza ci dimostra che questa è la scelta che consente di ottenere i risultati migliori. Investire sul valore delle relazioni, al centro del Master, significa investire su una crescita a misura d’uomo, per l’uomo: contributo vero alla crescita delle imprese e della società.

Questo Master è un ulteriore mattone di un lungo percorso che è soprattutto una sfida: ripensare il valore vero delle relazioni come motore per una crescita che tiene insieme realizzazione personale, innovazione e sviluppo. È la via per riportare, in modo concreto, la persona al centro nei processi produttivi. In particolare il Master è un percorso culturale e formativo finalizzato a fornire una visione sistemica ed integrata dei mutamenti sociali in atto, condizione necessaria per saper leggere ed interpretare le sfide sociali e culturali lanciate dal mondo contemporaneo, dialogando tra discipline di ambito etico-filosofico, discipline di area economica e di area psicologica. La novità del percorso è rappresentata dalla figura professionale che si intende formare: un manager che sappia fare del valore delle relazioni il perno di una rinnovata capacità organizzativa e gestionale al servizio della crescita delle imprese fondato sulla centralità dei soggetti coinvolti nel processo produttivo e della loro realizzazione personale. Promuovere lo sviluppo e i valori dell’etica, della trasparenza e della sostenibilità, coniugandoli con la gestione d’impresa, con la rendicontazione, rappresenta un valore aggiunto in un contesto che vede aumentare gli squilibri economici e sociali, la crescita delle disuguaglianze, delle emarginazioni e della povertà. Il rapporto tra etica ed economia diventa ogni giorno più centrale per costruire un futuro più sostenibile ed inclusivo, per recuperare una funzione etica della finanza, capace non solo di guardare ai decimali di PIL ma anche e soprattutto al benessere collettivo.

L’ARCI e in generale tutto il Terzo Settore sono da sempre impegnati a sostenere, a tutti i livelli, a partire dal piano dell’elaborazione culturale, ogni azione che prepari un futuro più sostenibile, inclusivo, partecipato ed equo. L’università è la fucina del nostro futuro gruppo dirigente e diventa fondamentale che nel percorso formativo, specialmente in questi anni di crisi, nel computo delle competenze e delle abilità da conseguire, si offra agli studenti una visione critica del ruolo del mercato, riconsiderando gli effetti del sistema economico su quello sociale e riprendendo e aggiornando un tema caro come quello della responsabilità sociale d’impresa. Per questo motivo ARCI Umbria, attraverso la sua cooperativa sociale Officina Sociale Umbra- Umbrò è onorata e orgogliosa di sostenere economicamente questo Master.

Paolo Tamiazzo – ARCI Umbria - Portavoce regionale Forum Terzo Settore

 

Felicità è partecipazione

 

La libertà non consiste banalmente nel fare ciò che si vuole, ma nasce dall’aggregazione tra gli individui, sorge quando ci si sente soggetti attivi nelle decisioni.

Log in or Sign up