Log in

QUANDO IL CALCIO È INTEGRAZIONE, TOLLERANZA, RISPETTO

Il 14 gennaio alle ore 14:30, presso il campo della Polisportiva C4 di Foligno, si è tenuta una partita di calcio tra i beneficiari dell'Arci Sprar di Foligno e lo Sprar minori di Tavernelle all'insegna del motto "tutto si fa giocando e niente si fa per gioco". Una sorta di derby africano dove la posta in palio era per una volta ben aldilà della vittoria o dei 3 punti, ma era bensì quella di rinsaldare un' amicizia. Difatti é stato il secondo incontro tra le due compagini, il primo avvenuto già nel luglio 2017, quando le squadre si sono incontrate ed é scoppiata tra di esse, immediata, una reciproca simpatia. Gli undici in campo hanno dato vita a un'esaltante gara che é terminata con un rocambolesco e spettacolare 3-3. Tutti contenti, e ancora di più nel prolungarsi dell'incontro in una sorta di "terzo tempo", ossia la saporita usanza rubata al mondo del rugby di ritrovarsi dopo la partita a condividere un ricco buffet per ripercorrere insieme le gesta avvenute in campo, per prendersi un po' in giro e dirsi ancora una volta che il calcio è integrazione, tolleranza e rispetto. Finito l'incontro, dopo lunghi saluti e abbracci, la compagine di Tavernelle é ripartita un po' romanticamente in treno con la promessa di rinnovare al più presto l'evento. Un grazie speciale va alla C4, al presidente Paolo Zoppi e a Giacomo Bicerna per la loro disponibilità alla realizzazione dell'evento.

Felicità è partecipazione

 

La libertà non consiste banalmente nel fare ciò che si vuole, ma nasce dall’aggregazione tra gli individui, sorge quando ci si sente soggetti attivi nelle decisioni.

Log in or Sign up