Log in

Ora d'Aria

Arcisolidarietà Ora d'aria è una associazione impegnata a difendere ed allargare la sfera dei diritti umani e civili di tutti i cittadini, in particolare di quelli che vivono situazioni di emarginazione e di segregazione; praticare una idea di solidarietà intesa come affermazione di diritti, come cultura della responsabilità comune al fine di evitare l'insorgere e lo svilupparsi di qualsiasi forma di intolleranza e razzismo. Una nuova cultura di solidarietà può essere non soltanto testimonianza nobile di un sentimento altruistico o di una obbedienza a principi religiosi, bensì la consapevolezza della storia della sua evoluzione. Laico senso di responsabilità verso l'altro, verso i deboli, verso la differenza, verso le generazioni future. L'associazione è iscritta all'albo regionale del volontariato e aderisce alla rete nazionale dell’Associazione Arci.

Finalità

L’associazione nasce con l’obiettivo primario della difesa dei diritti, del miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti e per favorire l’accesso alle misure alternative alla pena, elemento fondamentale del percorso di reinserimento sociale e lavorativo. Successivamente l’associazione ha ampliato le proprie finalità recependo le nuove emergenze sociali e culturali di una realtà complessa ed in trasformazione. 

Le attività di Arcisolidarieta’ Ora d’Aria

  • Attività di gestione e progettazione di progetti di formazione professionale per categorie svantaggiate, attraverso la sperimentazione di strategie, metodi, e strumenti volti all’inserimento sociale e lavorativo.
  • Attività di segretariato sociale all’interno e all’esterno del carcere.
  • Creazione di momenti di sensibilizzare della cittadinanza sui temi della tutela dei diritti.
  • Sviluppo di progetti di ricerca nazionali ed internazionali, sui temi legati all’esclusione sociale, e dell’immigrazione.
  • Promozione e partecipazione all’Osservatorio Regionale Sulla Condizione Penitenziaria attraverso una convenzione che vede nelle sue principali azioni la promozione, l’acquisizione e la diffusione di conoscenze sulla condizione della detenzione e sui fenomeni sociali che la determinano. L’obiettivo dell’osservatorio è anche quello di individuare i possibili percorsi di reinserimento sociale nonché la mappatura delle diverse opportunità presenti nel territorio finalizzate ai processi di inclusione sociale di queste specifiche categorie.
  • Realizzazione di dibattiti, incontri, convegni e mostre.
  • Gestione diretta di una casa d’accoglienza per detenuti in permesso premio, al fine di garantire l’applicazione reale delle misure alternative al carcere, soprattutto per detenuti immigrati.
  • Selezione, formazione, aggiornamento sui contenuti e sulle metodologie per il personale tecnico e per i volontari coinvolti.
  • Collegamento alla rete nazionale  per tutto ciò che riguarda la conoscenza, l’interazione e l’intervento nelle politiche di progettazione nei settori d’ambito comuni. Costruzione di reti di lavoro con partenariato interregionale ed europeo. Partecipazione a campagne informative e di promozione socio-culturale di valenza internazionale.
  • Attivazione di collaborazioni formali e informali con associazioni, enti, istituzione e privati cittadini per realizzare i servizi descritti e per attivare percorsi di inserimento sociale e lavorativo.
Altro in questa categoria: « Informazione – Umbria24.it

Felicità è partecipazione

 

La libertà non consiste banalmente nel fare ciò che si vuole, ma nasce dall’aggregazione tra gli individui, sorge quando ci si sente soggetti attivi nelle decisioni.

Log in or Sign up

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database